23 ottobre 2006

Dalla Cina: riso alla cantonese ricco e involtini primavera


Lo scorso sabato ho avuto il piacere di dividere grembiule e fornelli con la cuginotta Eli; per l'occasione ci siamo date alla cucina cinese, che avevo assaporato spesso, ma mai cucinato! In meno di due ore siamo riuscite a districarci tra pentole, palette e ingredienti, per non contare il fatto che io quando mi do alla cucina vado in crisi se non sono da sola!!! Ma stavolta il folle duo culinario ha funzionato alla grande, e il risultato ha soddisfatto anche lo scettico e tradizionalista palato di papà, che si è goduto anche un bis di involtini! ;)

RISO ALLA CANTONESE RICCO
Ingredienti per 4 persone:

- 150g di riso a chicco lungo
- 2 uova sbattute
- 2 spicchi d'aglio schiacciati
- 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
- 3 cipollotti affettati
- 75g di piselli cotti
- 150g di germogli di soia
- 225g di prosciutto cotto tritato
- 150g di gamberetti cotti
- 2 cucchiai di salsa di soia
- olio

Cuocere il riso in acqua bollente, scolare e sciacquare bene.
Con le uova formare una frittatina molto sottile e fare raffreddare.
Scaldare l'olio nel wok caldo e far rosolare aglio e zenzero. Aggiungere gli altri ingredienti e saltare per 2 minuti. Unire la salsa di soia e il riso e saltare ancora per 2 minuti.
Arrotolare la frittatina e tagliarla a rondelle; servirà per guarnire il piatto.


INVOLTINI PRIMAVERA
Ingredienti per 4 persone:

- 175g di maiale cotto sminuzzato
- 75g di pollo cotto sminuzzato
- 1 cucch.no di salsa di soia
- 1 cucch.no di zucchero di canna
- 225g di germogli di soia
- 25g di germogli di bambù in scatola sminuzzati
- 1 peperone a striscioline
- 2 cipollotti affettati
- 1 cucch.no di maizena + altri 5 cucchiai
- 125g di farina
- 400ml di acqua
- olio vegetale
- olio per friggere

Mescolare insieme maiale, salsa di soia, zucchero e un cucch.no di olio e far marinare coperto per 30min.
Scaldare dell'olio nel wok già caldo e far saltare per 2 minuti i germogli di soia e di bambù, il peperone e i cipollotti. Unire anche il pollo e il maiale e far saltare per altri 3 minuti. Amalgamare un cucchiaino di maizena con 2 cucch.ni di acqua e versarlo nella pentola mescolando. Togliere dal fuoco e fare raffreddare.
Per gli involucri formare una pastella piuttosto liquida con l'acqua, farina e maizena restante, e versarla in una padellina calda e unta ricoprendo il fondo ottenendo delle piccole crepes; non c'è bisogno di girarle. Quando sono pronte coprirle con un panno umido.
Versare il ripieno freddo e formare dei fagottini: per chiuderli è necessario bagnare i bordi, ma anche uno stuzzicadenti va bene.
Friggerli nel wok per 2-3 minuti.


13 ottobre 2006

Dalla Russia: funghi alla Stroganov con Pampushki


Oggi mi sono data alla cucina russa, non l'avevo mai provata, nemmeno al ristorante, e devo dire che il risultato è stato molto soddisfacente! certo, intendiamoci, non sono piatti estivi, nè è consigliabile mangiarli tutti i giorni!!!! sfizietto del momento per chi come me manda al diavolo le diete o, meglio ancora, non ne ha bisogno!!! :P

FUNGHI ALLA STROGANOV
Ingredienti per 4:

-50g di burro
-500g di funghi prataioli
-250g di funghi porcini
-3 spicchi d'aglio tritato finemente
-1 cipolla tritata finemente
-2 cucchiai di farina
-1,2 dl di vino bianco
-2,5 dl di brodo vegetale
-basilico tritato
-250 di panna acida
-noce moscata
-1 cucchiaio di prezzemolo tritato
-1 limone
-sale e pepe

Pulire i funghi e tagliarli a fette. Rosolare metà burro in padella e versarvi i funghi e metà aglio. Quando sono cotti, trasferirli su un piatto con il loro sugo.
Nella stessa padella sciogliere il rimanente burro e far rosolare la cipolla per 5 min e poi l'aglio per altri 2 min. Togliere dal fuoco, versare la farina e continuando a mescolare, versare metà brodo e vino fino ad ottenere una crema morbida. Riportare a bollore e versare il resto del brodo, poi cuocere fino ad addensarlo.
Aggiungere la panna acida, mescolare, poi i funghi, il basilico, la noce moscata, il pepe, il limone e il prezzemolo per guarnire.
Questo piatto si accompagna molto bene con del grano saraceno o del riso.


PAMPUSHKI (Crocchette di patate ripiene al formaggio)
Ingredienti per 4:

-550g di patate sminuzzate fini
-225g di purè di patate
-75g di ricotta
-erba cipollina
-olio per friggere
-sale e pepe

Asciugare bene le patate sminizzate e unirle al purè mescolando bene, poi formare delle polpette un po' grosse (circa 5cm).
A parte mescolare la ricotta con sale, pepe ed erba cipollina tagliata fine.
Formari un incavo nelle polpette e mettere un cucchiaino circa di composto di ricotta, poi richiudere bene la polpetta.
Friggere circa 7-8 minuti fino a che sono bene dorati.
Se la polpetta risulta un po' bagnata per via dell'amido è meglio infarinarla.

Buon appetito!!!
:P


08 ottobre 2006

Dalla Norvegia: trota e salmone affumicati

Ho trovato questa ricetta su un libro di ricette europee; in realtà più che una ricetta è un metodo di conservazione, molto praticato nelle regioni nordiche, dalla Scozia ai paesi scandinavi, ma permette di cucinare assolutamente senza grassi, e il pesce mantiene tutta la sua morbidezza rimanendo a contatto con la sua pelle. Qualsiasi tipo di pesce va bene, in particolare salmone e aringhe, come nelle classiche ricette, l'importante è che abbiano la pelle, altrimenti si attaca alla griglia. Per quanto riguarda questa mia variante poi, l'ho arricchita con una salsa alla carota leggera leggera, a prova di dieta! ;)

Ingredienti:
-una trota salmonata
-un filetto di salmone
-3 cucchiai di riso
-3 cucchiai di tè aromatizzato
-scorza di limone
-alloro
-una carota
-latte
-prezzemolo
-basilico
-sale e pepe

Foderare il fondo di una pentola wok con un foglio di alluminio e versarvi il tè, il riso, il limone e l'alloro. adagiare sulla griglia del wok il pesce e coprire ermeticamente. quando comincia a fumare abbassare la fiamma. bisogna fare molta attenzione in questa fase, perchè il pesce rischia di assumere un sapore troppo fumoso; è necessario quindi controllare spesso la cottura.
Per la salsa: cuocere a vapore la carota e frullarla con un po' di latte (o panna, o brodo, a seconda della "leggerezza" desiderata) e di erbe aromatiche, in questo caso prezzemolo e basilico. salare e pepare.

03 ottobre 2006

Saturday night's Kokoro!

Mia cugina Elisabetta col futuro maritino Fabio che si abbuffano di maki e nighiri!


Ecco i fidanzatini del momento! sono venuti a Milano da Ventimiglia chiedendo a me e al mio Amore di portarli ad un ristorante giapponese... al che mi sono detta: "Alice, portali assolutamente al Kokoro!!!".
Era sabato sera, dopo un'intensa giornata di shopping, e il tempo è stato clemente concedendoci una bella serata, per fortuna. Peccato che i cari "kokori" (i proprietari del ristorante) dovessero correre per tutto il ristorante, dal momento che era affollatissimo!!! Abbiamo atteso un po' bevendoci quasi tutto il vino a stomaco praticamente vuoto (al che io ed Eli abbiamo cominciato a parlare un po' meno visto che ridevamo per il 90% del tempo); ma devo dire che l'attesa è stata davvero appagante, perchè quando siamo stati serviti le nostre papille gustative hanno cominciato a cantare! Peccato che l'effetto del vino si facesse sentire perchè i maki cadevano liberamente giù dalle bacchette ancor prima di arrivare in bocca in un sonoro splash! nella salsa di soia, sparpagliando chicchi e spruzzi ovunque (vero Eli??), mentre io e Amore cercavamo invano di raccogliere tutto il riso nella ciotola... vano tentativo!
Bravi Kokori, bravi come sempre! :)
Related Posts with Thumbnails