25 febbraio 2010

Macarons, cugins and b-day


Ce n'è voluto di tempo per postare queste foto!
Sono state scattate lo scorso anno durante il 27° compleanno della mia mitica biondissima cugina, che io chiamo affettuosamente cugins, e lei fa altrettanto con me (chissà, forse perchè sembra un po' più unico come soprannome!).
Forse la cosa è slittata così tanto perchè io e lei volevamo fare un post incrociato, io sul mio blog di cucina con il cono di macarons, lei sul suo fashion blog con il suo outfit come sempre impeccabile!


I macarons non li ho fatti io, lo ammetto subito! La cugins abita in Liguria e io in provincia di Milano, trasportarli in treno (visto che non ho la patente....) sarebbe stato ben poco pratico per me, soprattutto data la quantità, quindi li ha comprati lei direttamente in Francia e poi li abbiamo montati uno per uno su un cono rivestito di carta argentata insieme alle meringhette.



Queste sono le mie calze!!!! Come si può ben vedere, riesco sempre ad essere confettosamente rosa!!!!!

Io e la cugins siamo nate a 4 mesi esatti di distanza, io sono dei Gemelli e lei della Bilancia, due segni d'aria, un po' svanite e sempre con la testa piena di idee e sogni nel cassetto. Forse è per questo che riusciamo ad intenderci alla perfezione...e involontariamente siamo sempre speculari nelle foto!!!! Ci vuole talento eh...

Le ho provate le sue scarpe....sarà che il mio piede è sempre magro magro, ma mi sono volate via al primo passo!!!


Il banchetto della festa era bello ricco, c'era di tutto, dal sushi ai classici salatini, per poi finire con il mega bbq all'aria aperta! Ma ecco il tocco di classe....tutto era rosa! Tovaglia, posate, piatti e tovaglioli, perfino i due cockail alla frutta! Uno alla fragola, l'altro era un mix di frutti tropicali.
Mitica cugins, ti voglio troppo bene!

Ecco qui la sua visione di quella giornata ;)

24 febbraio 2010

Macarons mandorle e arancia amara - Almond and bitter orange macarons


Mi ricordo ancora la prima volta che ho assaggiato un macaron. Ero con la cugins a Montecarlo nel negozietto dei Macarons Ladurèe, e davanti a quelle multicolori, infinite e ordinatissime file di meringhette alla mandorla non ho proprio resistito! Quando ho dato il primo morso ad un macaron al lampone mi sono persa...dopo quel breve istante di croccantezza della meringa i denti affondano nella cremosità del macaron e infine nella farcitura...è indescrivibile!
Penso che ormai il macaron rientri nella mia top 10 dei dolci preferiti, anzi diciamo pure nella top 3 insieme ai cupcakes e alla sacher!
Ebbene sì, se non sono bombe ultracaloriche da ricovero immediato per iperglicemia e fulminante blocco coronario a me non piacciono!
Questo esperimento "macaroniano" mi è riuscito abbastanza bene, posso ritenermi soddisfatta, i macaron hanno fatto la loro caratteristica coroncina alla base e il ripieno era tenero e per niente appiccicoso. Beh, ovviamente il mio innato perfezionismo mi spingerà a provare altre 10.000 volte, eh...farò questa fatica :) !

Ingredienti per circa 10 macarons:

1 albume
40g mandorle
60g zucchero a velo
25g zucchero
qualche goccia di amaretto
marmellata di arance amare

Scaldare il forno a 150°.
Con il tritatutto, polverizzare le mandorle, e unirne la farina allo zucchero a velo in un recipiente largo, mescolando con una frusta.
Montare l'albume aggiungendo lo zucchero in 3 parti per formare una meringa ben ferma.
Aggiungere la meringa al mix di mandorle e zucchero a velo e mescolare cautamente dall'alto verso il basso per non smontare il composto. Aggiungere in questa fase anche l'amaretto.
Versare in una tasca da pasticceria con la punta tonda liscia e abbastanza grande (circa 1 cm).
Formare sulla carta da forno i macarons e lasciarli riposare all'aria per almeno 30 min.
Infornare per 15 min circa. Lasciar raffreddare completamente prima di staccarli.
Farcirne la metà con la marmellata, l'altra metà va adagiata sopra. Conservare in frigo.
E gnam!

I still remember the first time I ate a macaron. I was in Montecarlo with my cousin in the little shop of Macarons Ladurèe and in front of those multi-coloured, infinite and tidy lines of little almond meringues I really couldn't resist! At the first bite to a raspberry macaron I felt I was losing myself...after that short crispy instant, your teeth dip into the creamy macaron and then into the filling...it's indescribable!
I think that now macarons can be counted in my top 10 of my favourite sweets, well, let's say in the top 3, with cupcakes and sacher cake!
Yes, if they aren't ultracaloric bombs that send you to hospital with hyperglycaemia and instant
coronary arrest, I don't like them!
This "macaronian" experiment has been quite successfull, I can tell I am satisfied, macarons had their classic crown at the base and the filling was soft and non-sticky at all.
Well, obviously my inner perfectionism will force me trying again and again, eh...I will struggle to do that! :)

Ingredients for about 10 macarons:

1 egg white
40g almonds
60g sifted confectioners' sugar
25g caster sugar
a few drops of amaretto
bitter oranges marmelade

Preheat oven at 150°.
With a mixer, mince almonds, then pour their flour in a large with the confectioners' sugar and sift with a whisk.
Whip the egg white adding sugar in 3 steps to form a firm meringue.
Add the meringue to the almond+sugar and mix gently from high to low to prevent the meringue from going down.
In this phase, add the amaretto too.
Pour in a pastry bag with a large and smooth tip (1 cm).
Form the macarons on the parchment paper and let them rest there for at least 30 min.
Bake for about 15 min. Let them completely cool before removing.
Put the filling only on the half of them, put the remaining ones on top. Keep in the fridge.
Gnam!

19 febbraio 2010

Biscotti limone e cannella - Lemon and cinnamon biscuits



Adoro il limone!
Lo metterei ovunque, succo e scorza, perfino quando proprio sembra non starci, ed uno dei profumi che amo di più in assoluto è quello delle sue foglie.
I miei limoni preferiti sono quelli che crescono nel giardino della mia cugins, al sole caldo della Liguria, e quando vado a trovarla ed entro nel viale di casa ne sento subito l'odore... è una sensazione che mi riporta alla mia infanzia, mi ricorda quando da piccole giocavamo in giardino tra gli alberi e andavamo a cercare le fragoline di bosco al limitare del praticello.
In casa mia ovviamente i limoni non mancano mai, e quando ho voglia di fare un dolce agrumato abbondo sempre nella profumazione!
E' la prima volta che abbino il limone alla cannella, che di solito accompagno all'arancia, ma questa volta avevo proprio voglia di un gusto più fresco e meno "invernale".

Ingredienti per circa 40 biscotti:

farina 200g
zucchero 100g
burro ammorbidito 100g
3 tuorli
la scorza di 2 limoni
cannella q.b.

Mettere tutti gli ingredienti nell'impastatrice. Formare una palla con l'impasto e lasciarla riposare in frigo almeno 30 min.
Formare i biscotti e cuocere a 170° per 15 min.

English version:

Ingredients for about 40 biscuits:

flour 200g
sugar 100g
softened butter 100g
3 egg yolks
the zest of 2 lemons
cinnamon

Pour the ingredients in the mixer. When the dough is ready, turn it into a ball and let it rest in the fridge for 30 minutes.
Shape the biscuits and bake in oven at 170° for 15 minutes.

17 febbraio 2010

I love you, cupcake!


Quella dei cupcakes è stata una delle scoperte più interessanti e in assoluto delle più dolci, proprio in ogni senso!
Sono sempre stata attratta dalle molteplici forme e decorazioni che si possono realizzare su questi dolcetti formato merendina, ma devo dire che dal primo morso sono stata decisamente conquistata da questa loro "burrosità". Per me ormai il cupcake è una filosofia di vita!
E si sa che per raggiungere la perfezione delle cose è meglio ripetere l'esperimento più volte, quindi mi è proprio toccato rifarli più e più volte con sommo piacere delle papille gustative, ma non tanto per la cintura che ormai fa fatica ad allacciarsi al solito buco...

Ingredienti per 12 cupcakes formato muffin:
Impasto:
112 g di farina
112 g di zucchero
112 g di burro leggermente salato a tocchetti
mezza bustina di lievito per dolci
una bustina di vanillina
2 uova

Crema di burro:
166 g di zucchero a velo
83 g di burro ben freddo a tocchetti
1 cuc. di latte
1 bustina di vanillina

Procedimento:

In un mixer impastare insieme a media velocità la farina setacciata, lo zucchero, il lievito, la vanillina e il burro. Aggiungere poi le uova una alla volta e continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto morbido.
Versare nella teglia per muffin negli appositi pirottini, ricoprendoli per circa metà della capacità.
Cuocere a 175°C per circa 20min.

Lasciar raffreddare completamente prima di procedere alla decorazione.
Lavorare intanto la crema di burro: sbattere con la frusta il burro freddo e aggiungere man mano lo zucchero a velo, la vanillina e il cucchiaio di latte.
Quando la crema sarà ben omogenea, trasferire in una tasca da pasticciere e decorare a piacere.



Questi in particolare sono i cupcakes che ho preparato per il matrimonio di mia sorella, mi sembrava che tutti quei cuoricini fossero in tema!!
Inutile dire che per chi ama i cupcakes il paradiso per eccellenza si trova in una delle più famose pasticcerie di cupcakes al mondo, la Magnolia Bakery!
Non è esattamente a portata di mano, visto che si trova a NY, ma io avuto la fortuna (ma che dico? l'onore!!!) di poterci andare e lì mi sono persa! Tra occhi luccicanti e ipersalivazione sono riuscita a scattare qualche foto insieme alla mia cugins fashionista (eli-livinginmyshoes.blogspot.com), ed ecco le migliori!





Yum, yum...let's cupcake!!

14 febbraio 2010

Biscotti al cacao amaro e noci


La scorsa settimana sono stata "beatamente" in vestaglia e pantofole. Si, lo dico tra virgolette perchè in realtà ho avuto la febbre per ben 6 giorni, una vera seccatura...
Quindi negli ultimi giorni in cui la temperatura era un pochino scesa, ne ho approfittato per cucinare un po' di dolci, che in ogni caso non ho potuto mangiare perchè sono a dieta, ma per me fare biscotti è così appagante!
Questa ricetta l'ho fatta un po' a caso devo dire, ho seguito la mia ispirazione e ho inventato le dosi partendo dalla ricetta base della pasta frolla. So che la pasticceria è un'arte fine e molto spesso ligia, ma io adoro sperimentare.
Il sapore del cacao amaro è forte e contrasta bene il dolce della frolla, per chi ama questo gusto questi biscotti sono perfetti!

Ingredienti per circa 40 biscotti:

farina 140g
cacao amaro in polvere 60g
zucchero 100g
burro ammorbidito 100g
3 tuorli
20 gherigli di noci

Il procedimento è altrettanto facile, basta mettere tutto in un mixer e si impasta da solo in breve tempo. A chi ama sentire la noce in pezzi grossi sotto i denti consiglio di non far andare troppo il mixer e di continuare evenualmente a mano. Io l'ho tritata abbastanza finemente ma non troppo, era comunque visibile in granella nel biscotto.
Quando la frolla è pronta è bene conservala per una mezz'oretta in frigo prima di lavorarla.
Stenderla poi in uno spessore di circa 5mm e formare i biscotti.
Infornare per 15 minuti a 170°.

11 febbraio 2010

Brindisi dolce al gusto di fragole e champagne


Eccomi a postare un'altra cosa che avevo fatto mooooolto tempo fa, esattamente nell'ottobre del 2008 in occasione del compleanno della mia cuginetta "cugins" (così ci chiamiamo a vicenda ;)).
Questa torta è stata la prima di una serie di sperimentazioni con il fondente di zucchero, perchè io davvero adoro la pasticceria anglo-americana, la trovo così scenografica e creativa.
Come primo esperimento non era venuta malissimo, anche se tra lo strato di zucchero e la torta non avevo messo il marzapane, che, ho notato in seguito, aiuta a sostenere meglio il corpo finale della torta e lo zucchero aderisce meglio.
Ci ho messo due giorni a farla, impalcatura compresa, anche se la struttura delle torri l'ho comprata già fatta della Wilton, infatti è di plastica! Il primo giorno l'ho passato a sfornare torte (ne ho fatte sei!!!!), il secondo è stato tutto per la decorazione. Per fortuna c'era la cugins a darmi una mano perchè era la prima volta che facevo una torta del genere e sarebbero venute tante persone a mangiarla, insomma ero abbastanza nel panico! Quindi con una santa pazienza mi stava dietro passandomi gli ingredienti e sparando foglioline di crema ovunque! Sì, si era gasata...
Due giorni sono un tempo tutto sommato ragionevole, contando che in genere per fare al meglio certe torte andrebbero preparate almeno una settimana prima per far si che i vari strati si amalgamino bene tra di loro e insaporiscano bene la torta rendendola morbida.



L'impasto è abbastanza semplice, una sorta di pan di spagna con l'aggiunta dell'aroma di fragola, mentre la farcitura era crema di burro in cui ho versato dello champagne, mi sembrava che l'abbinamento fosse carino e festoso ;).


Ingredienti per la torta rotonda, da dividere eventualmente per 3 volte perchè io l'ho fatta di 3 strati di diversi colori. Le stesse dosi le ho mantenute per la torta inferiore, che ho cotto in una teglia rettangolare:

200g burro
350g zucchero
350g farina autolievitante
175g farina 00
6 uova
aroma alla fragola, qualche goccia
colorante rosso, qualche goccia

Ingredienti per il fondente di zucchero:

60ml acqua fredda
4 cucchiaini gelatina in polvere (equivale ad un sacchettino)
125ml glucosio liquido
15ml glicerina
1kg zucchero a velo non vanigliato setacciato
altro zucchero a velo per il piano di lavoro
colorante rosso, qualche goccia

Ingredienti per la crema di burro:

110g burro freddo
350g zuccheor a velo non vanigliato
15 ml latte
15 ml champagne


Ungere la teglia e scaldare il forno a 160°. La torta è grande, quindi deve cuocere piano e uniformemente e deve lievitare molto.
Montare il burro con lo zucchero finchè spumosi; setacciare a parte le farine. Aggiungere le uova allo zucchero, uno alla volta, intervallandoli con una cucchiaiata di farina per evitare grumi.
Aggiungere la farina restante, il colorante e l'aroma e amalgamare bene.
Trasferire nella teglia e cuocere per circa un'ora.

Per la crema di burro, tagliare il burro a dadini e con la frusta aggiungere poco alla volta lo zucchero e il latte+champagne, fino ad ottenere un composto spumoso e soffice.

Per il fondente di zucchero, versare la gelatina in un pentolino con l'acqua e far schiumare. Far sciogliere la gelatina a bagno maria continuando a mescolare. Aggiungere il glucosio e la gelatina mescolando fino ad ottenere un liquido omogeneo.
Mettere lo zucchero setacciato in un'ampia zuppiera e formare un pozzetto in cui versare poco alla volta gli ingredienti liquidi, continuando a mescolare. Alla fine, dopo aver incorporato tutto lo zucchero ai bordi, risulterà una palla di zucchero bianco ghiaccio, da colorare a piacere, non troppo appiccicosa altrimenti è impossibile da stendere!! Quello che avanza si conserva in un sacchetto per alimenti ben chiuso o nella pellicola trasparente.

Quando la torta è completamente fredda va tagliata, farcita e coperta con il fondente di uno strato di circa mezzo cm.


Un ricordo di quella giornata....


10 febbraio 2010

Rotolo vaniglia e cioccolato



Ci ho messo quasi due anni per riprendere il mio blog che intanto aveva cominciato a fare un po' di muffetta qua e là.
L'ho rispolverato, ho riadattato il temptlate e ora penso che somigli un po' di più a ciò che voglio che sia, ovvero un blog di cucina.
E per essere degno di questo nome (e degno del nuovo titolo del mio blog) riparto con una bella ricetta dolce dolce, un rotolo alla vaniglia con farcitura al cioccolato.
E' una ricetta che avevo fatto e fotografato tempo fa ma penso che ora sia giunto il momento di pubblicarla...

Ingredienti per 6/8 persone:

Pan di Spagna
4 uova
120g zucchero
120g farina
1 pizzico di sale

Crema al cioccolato
20cl crema di latte molto fredda
3 cucchiai di cacao amaro diluito in un po' di panna
2 cucchiai di zucchero a velo (facoltativo per chi ama il cioccolato amaro)
Scaglie di cioccolato bianco e fondente
Gocce di cioccolato fondente

Preriscaldare il forno a 180° e foderare una teglia rettangolare dai bordi bassi con la carta da forno
Preparare il pan di spagna separando tuorli da albumi. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere poco alla volta la farina ben setacciata.
Montare a parte gli albumi con un pizzico di sale. Una volta ben fermi, aggiungerli al composto di tuorli+farina+zucchero.
Versare il composto nella teglia e cuocere per 12-15 min.
Inumidire un canovaccio da cucina e stenderlo sul piano di lavoro. Preparare un foglio di carta da forno delle stesse dimensioni di quello nella teglia. Una volta che il pan di spagna è cotto, stenderlo con il suo foglio di cottura sul canovaccio umido e coprirlo con l'altro foglio di carta forno.
Riavvolgere pan di spagna, foglio e canovaccio e lasciare che il pan di spagna si inumidisca per 5 secondi, poi srotolare.
Arrotolare di nuovo il pan di spagna staccandolo completamente dal foglio di cottura e srotolarlo su una grata per farlo raffreddare.
Preparare la farcitura: versare la panna fredda in una ciotola e montare incorporando il cacao e lo zucchero fino a raggiungere un composto ben fermo. Aggiungere delicatamente le gocce di cioccolato fondente.
Farcire il rotolo solo quando il pan di spagna è completamente freddo avendo cura di lasciarne un po' per la copertura esterna e arrotolare.
Avvolgere saldamente nella pellicola trasparente e mettere in frigo per almeno 2 ore.
Appena prima di servire, spalmare la restante crema sulla superficie esterna e cospargerla di scaglie di cioccolato bianco e fondente.
Gnam!!
Related Posts with Thumbnails