13 gennaio 2011

I heart bloggers


Il motivo di questa affermazione?
Non lo so, o forse sì.
C'è che da qualche giorno a questa parte sono successe delle cose che mi hanno fatto meravigliare (ancor di più, se mai fosse possibile) di quanto la gente possa essere...terra terra.  Confesso di aver pensato un po' di minuti per trovare la parola esatta, ma è l'unica che mi viene in mente: terra terra.
Scusate tutto questo giro di parole un po' confusionario, ma sono una ragazza molto ingenua ed è sempre molto facile per me cadere dal pero.

Quindi voglio condividere questo pensiero con voi che passate di qui in questo momento.
Nonostante il mondo dei bloggers (sì, parlo proprio dei blog in generale) sia decisamente affermato nella rete e non, c'è sempre chi è pronto all'attacco: i bloggers non fanno una beata cippa tutto il giorno, i bloggers non sono professionali, non hanno nulla a che spartire con la realtà fuori da casa loro, non hanno la minima idea di quello di cui parlano e non capiscono niente.
Perché? Cosa ci guadagnate a polemizzare al vento ogni volta? Cosa vi dice chi è superiore a chi?

Ora: se tu che stai leggendo questo post, ti senti vibrare qualcosa nella testolina, sappi che sei tu il/la diretto/a interessato/a. E sappi che devi anche sentirti piccolo piccolo, in mezzo a milioni di persone, perchè tu, che giudichi senza la minima cognizione della passione, del lavoro e dell'impegno che ci sono dietro a ciascun blog, sei il primo ignorante tra tutti.

Perdonate lo sfogo, ma chi legge capirà.

Proud to be a blogger!


PUDDING AL PANETTONE E CARAMELLO ispirato a Nigella Lawson

Mi sono ispirata al Caramel croissant pudding di Nigella per questo dolce. E' perfetto per recuperare quell'avanzino di panettone che ristagna da dopo le feste! E' facile, velocissimo ma soprattutto una bomba!

Ingredienti per 2 porzioni belle toste :)

100g di zucchero
50ml circa di acqua (o quanto basta a far dissolvere lo zucchero)
250ml di latte (o metà latte e metà panna fresca)
2 uova sbattute
1 cucchiaino di liquore (io ho usato lo Strega, ma lo vedo bene anche col rum)
2 fettone di panettone

- Preparare il caramello facendo sciogliere lo zucchero nell'acqua a fornello spento in una padella non antiaderente e dal fondo spesso.
- Accendere il fuoco abbastanza vivace e, assolutamente senza mescolare, attendere che il caramello diventi color ambra.
- Nell'attesa, spezzettare il panettone e distribuirlo bene due terrine mono porzione (o una più grandina :P)
- Quando il caramello è ambrato, unire il latte (ed eventualmente la panna poi). Se il caramello si solidifica non preoccupatevi, basta pazientare e si scioglierà mescolando. Aggiungere anche il liquore.
- Unire poi le uova ben sbattute e mescolare. E' importante usare una frusta velocemente per evitare che l'albume e il tuorlo si solidifichino subito separati, creando uno spiacevole effetto frittata...
- Versare il composto sul panettone e infornare a 180°C per 20 min.

62 commenti:

max - la piccola casa ha detto...

Chi dice cose del genere fa solo prendere aria alla propria lingua e non ha il minimo rispetto delle altre persone, molto probabilmente è anche mosso da invidia.

PS complimenti davvero per le ricette e le tue foto che sono davvero sempre fantastiche!

Eli ha detto...

cugins, non potevi usare parole migliori...sei stata fin troppo gentile...per tutto il resto...no comment...

Claudia ha detto...

Max ha ragione, oramai dopo tre anni di blog ne ho lette di "cotte e di crude" su chi dice cosa e sinceramente mi sono stancata di questo mondo, però sono assolutamente d'accordo con te quando cuciniamo e poi facciamo una bella foto e poi scriviamo sul blog...lo facciamo con tanta passione
le tue foto in effetti parlano chiaro :D
questo dolcetto acchiappa dallo schermo *

Gialla ha detto...

Non posso che essere super d'accordo con te... ne ho sentiti di commenti di questo genere... quello che mi ha fatta più imbestialire è stato quello di un cuoco che sentendosi un ciufolo e mezzo mi ha detto: "Ma a che serve un foodblog, non siete mica cuochi, che ne sapete!!!"
Piccole, piccolissime testolineeeee che dannno fiato alla bocca senza fermarsi due secondi a riflettere!!!

Baci e a presto
Gialla

p.s. Proud to be a blogger tooooooo!!!

Morena ha detto...

concordo esattamente con Max...
o è qualcuno che non saprebbe manco da dove iniziare o qualcuno che ha talmente tanta invidia da difendersi solo dicendo cavolate...Meglio far finta di niente e passare oltre..Intanto io blogger che non faccio una cippa tutto il giorno, che non sono professionale e che non so cos'è la realtà (provasse a venire a casa mia!)mi gusto con gli occhi per prima cosa questa delizia e mi complimento per il tuo non fare una cippa, se tutti ottenessero questi risultati non facendo niente il mondo sarebbe migliore!!!..!!!ahaha..che casino che ho fatto!..baci Morena

Federica ha detto...

Ben detto, quanno ce vo' ce vo'!!!! Evidentemente chi parla in questo modo deve avere una zucca vuota e necessita di arieggiare la bocca! Non ti curar di lor ma guarda e passa...sì passa un piattino di questo slurposissimo pudding che mi manca il panettoneeeeeeeee!
Un baciotto ^__^

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

Io a cosa ti riferisci non lo so. Ma concordo. Concordo perche non é certo impavido il blogger e nessuno credo lo pe si, ma costa impegno.non fatica, perche ci muove una passione , ma impegno.
E l'impegno cosi come le svelte di ciascuno vanno rispettate.

Ma si sa. Chi sa fa . Chi non sa o studia e impara, o critica. Sempre e comunque.

E nel mondo dei blogger a quel chi sa, affiancherei anche un chi può ....

Un bacio..

Ago ha detto...

Apperò qunato mi è piaciuto quello che hai scritto!!! :-D
Piacere di conoscerti anche sul tuo blog Alice!!!
Bacioni
Ago

Passiflora ha detto...

Adoro il tuo blog e le tue foto, oltre alle tue ricette... essendo una fotografa molto scarsa (ma prima o poi rimedierò a questo.. spero) apprezzo ancora di più chi come te riesce a emozionare con un'immagine. Io scrivo perché mi dà gioia, lo faccio di mestiere e mi piace farlo anche per diletto con il blog. Ogni blog è una finestra su un mondo e dietro c'è tanto lavoro e impegno: forse chi non ha la fortuna di avere una passione e qualcosa da dire e da condividere, non riesce a capire cosa ci anima. Ma noi lo sappiamo!
a presto
ps: il pudding... che delizia!

gaia ha detto...

io mi sa che forse forse ho una vaga idea di cosa tu voglia dire...ma in fondo noi sappiamo il lavoro che sta alla base di un blog!

Gente, io l'ho assaggiato appena sfornato il pudding di alice e vi garantisco che era ottimo!!quindi fatelo,punto.

Cranberry ha detto...

Brava!
I molti pensano che avere un blog, sistemarlo, scrivere, pensare,tenerlo sempre aggiornato sia solo una perdita di tempo....
ma non è per tutti così!
Quoto le tue parole e aggiungo...la ricetta e la foto....è streeeeeeeeeeeepitosa:)

chabb ha detto...

è vero che la gente pensa che uno che ha un blog non abbia un cavolo da fare, anche un'amica una volta mi disse che lei non avrebbe avuto assolutamente il tempo di stare dietro a queste cose e invece io dico che.......... lei non sa cucinare manco un uovo al tegamino ^_^
Ci vuole molto impegno e passione in realtà quindi continuiamo per la nostra strada tanto alla fine i "grandi" della cucina e della TV un giretto da queste parti se lo fanno sempre e a volte anche per copiare ;-)

un abbraccio!!

sandra chabba

sweet_eli ha detto...

Concordo pienamente con ciò che hai scritto.
A prescindere dal fatto che ti possa piacere o meno un blog ciascuna di noi ci mette impegno e passione in ciò che crea.
Probabilmente chi ha detto quelle parole è una persona con una vita piatta e senza interessi.
Mi dispiace per lui/lei, non sa cosa si perde e soprattutto si preclude la possibilità di conoscere persone speciali.
VIVA I BLOGGER!!!!!!
Elisa

Claudia ha detto...

Proud to be a blogger tooooooo!!!
Non so cosa sia successo ma concordo con te avere un foodblog non è cosa da poco si è vero non avremo fatto la scuola da chef ma quando postiamo una ricetta sappiamo di cosa stiamo parlando perchè dietro c'è stato impegno e amore nel preparala e ricerca degli ingredienti e poi diciamo che il foodblogger fa anche informazione sul cibo. per cui io dico che solo l'invidia fa parlare in questo modo.baci

Tiziana ha detto...

Una premessa molto seria, la tua, che mi spinge ad una riflessione: quanto peso ha il giudizio degli altri nella nostra esistenza?
Credo molto, ed ancor di più ne ha se a pronunciarsi sono persone alle quali teniamo, ma è pur vero che, ammesso e non concesso ritenere lecito il giudizio in generale (chi può davvero ergersi a giudice?), non sempre chi parla sta nel vero, parlare a sproposito poi è divenuto quasi uno sport in questo mondo nostro… fatto di modernità ed antiche male lingue.
Io credo che ogni cosa da noi fatta, pensata, sognata, ha una sua importanza è nessuno può permettersi di dire il contrario!
I blog? L’avere e gestire un blog? Non è tempo perso, non è (nella maggior parte dei casi) nemmeno un lavoro, ma è l’espressione di una passione, come la pittura, la musica, la poesia e ogni altra forma di comunicazione!
Io mi esprimo con le parole, amo cucinare e la voglia di condividere mi ha spinta qui… e chi mi ama sia pronto a seguirmi ^_^ lo stesso, sono sicura, vale per te!

Gabri ha detto...

Sì, questa cosa del "hai un blog -ergo- non hai una cippa da fare", l'hanno detta anche a me...che dire...l'indifferenza è la risposta migliore.
I HEART bloggers, too!

Chi straparla invece è EARTH EARTH... ;D :D :D

Francesca ha detto...

Il mondo dei foodblogger?? un mondo meraviglioso creato da tanta passione!!! Bella ricetta cara

Cristina ha detto...

Qualche volta lo hanno detto anche a me," e ci credo tu hai il blog non fai nulla dalla mattina alla sera", poveri mi viene da ridere!!!
Il pudding è stupendo e l'ho visto fare una sera da Nigella su Sky e mi ero riproposta di farlo dopo aver visto il tuo non posso non provare.
un abbraccio

EliFla ha detto...

I <3 bloggers too!! I am proud to be a blogger ( a foodblogger) too!!!

Non so di chi parli..spero solo che questo gran esperto ( si ha friggere l'aria!!! Eh..beh ci vuole bravura anche in quello...poi l'olio bruciaaaaa)passi di qui e legga.... che noi qui a non far una cippa...condividiamo, impariamo, ci consigliamo, e soprattutto ci rispettiamo..... ah..e "telepatiamo" anche...oggi io ho postato una mousse al panettone, noente a che vedere con la tua meravigliosa ricetta...ma il bello della blogosfera è anche questo.... un abbraccione da una blogger fiera di conoscere una blogger come te!!! Ciao Flavia

Babs ha detto...

tesoro, non so chi ti abbia offeso, è in ogni caso una persona non degna di nota, perchè nessuno ha idea della vita che si cela dietro alla passione del foodblogger. e nessuno deve permettersi di giudicare.
ps: magari non avessi niente da fare! mi occuperei solo del blog :) invece domattina riparto per bologna. alla faccia di chi ci giudica!
un bacino alice, continua così che sei bravissima!
ciao

UnaZebrApois ha detto...

Al caro Mr X (asessuato, per comodità!) quando dice che "i bloggers non fanno una beata cippa tutto il giorno" rispondo serenamente (no, forse prorpio serenamente no) 'sti caxxi...tutti quelli che conosco sono bloggers con tanto di lavoro (le casalinghe in primis!Avete mai provato a fare la casalinga per 1 giorno!?!?Non bastano 24h di lavoro!!!universitari idem come sopra!)-famiglia-amici-etcetcetc e soprattutto molti sono affermati professionisti che hanno il blog per PASSIONE e quindi usano le loro (poche) ore libere per dar sfogo alle loro passioni e gioie (che costano inoltre un certo sforzo, costanza e impegno...)

"i bloggers non sono professionali" 'sta cippa 2 la vendetta! Ma ti pare!?!?Io vedo molta più professionalità, coerenza e correttezza nei blogger che in molti professionisti del settore (e non parlo solo dei foodbloggers!)
inoltre non siamo tenuti ad essere professionali, nel senso vero della parola, proprio perchè si tratta di un BLOG, uno spazio personale, intimo e privato (se poi lo si condivide ovviamente è una libera scelta!) e non di un esercizio professionale...

"non hanno nulla a che spartire con la realtà fuori da casa loro" magari vogliono solo evadere un po' dalla realtà... ma a me non pare di aver mai incontrato blog del genere...ovvio che se frequenti i blog dei bimbiminchia è tutto un altro discorso, ma non si può sparare a zero su tutti e tutto!!!Per quanto mi riguarda quando mi faccio le mie letturine serali nei vari blog vedo gente vera, con problemi seri che racconta la sua vita reale al di fuori del web...e magari si ironizza sulla realtà, così, per sdrammatizzare, ma scrivere che "non hanno la minima idea di quello di cui parlano e non capiscono niente"...beh specchio riflesso, direi! mi sa che chi non ha la minima idea di quel di cui si parla sei tu, bello mio! e altresì quello che non c'ha capito un'emerita H sei tu, Mr capiscotuttoio!!!

(Ali perdonami, ma mi sono infervorata!)

PROUDISSIMA TO BE A BLOGGER!!!!eccheccavoli!!!

PS: per le ilazioni invito Mr X ad aprire un blog e scrivere lì una discussione su questo argomento!!!

Federica ha detto...

Cara Alice,bel post che da la possibilità a te di sfogarti e a noi amiche di blog di appoggiarti...condivido i commenti degli altri qui sopra,in speciale modo confermo che dietro tali affermazioni ci sia solo ignoranza,superficialità e INVIDIA...purtroppo ne sono vittima,nel mio piccolo,molto spesso e a volte da chi meno te lo aspetti...Strana la vita e che brutto effetto che hanno i blog su certa gente!!!!Bacioni continua a stupirci col le tue bellissime ricette e stupende foto!!!!

Eleonora ha detto...

non so a chi o cosa ti riferisci
ma concordo pienamente con te.
non abbiamo una crippa da fare??? insomma, dai, io ho tre figli, un marito, una casa, un gatto, un cane...e un blog! ci metto passione e lavoro, si anche lavoro perchè, cribbio! sono io che cucino, sono io che decoro il piatto, e io che faccio la foto! per passione, per volontà di condividere!

ah! questo pudding è meraviglioso, e le tue foto una poesia in immagini, come sempre.

PROUD TO BE A BLOGGER, TOO.

baci e sono con te!

valentina cuvato ha detto...

Anche io come voi sono molto proud di essere foodblogger! Anche io come voi ho i miei impegni familiari, 2 bimbi piccoli, ma quello che ci porta a confrontarci ogni giorno è sicuramente la grandissima passione che condividiamo!buonissimo il tuo pudding e fantastica la foto! ciao a presto...

marifra79 ha detto...

Non so niente di cosa sia accaduto ma dalle tue parole mi sembra abbastanza chiaro! Sentirsi dire certe parole fa male, non c'è dubbio, ma chi le ha dette ha dimostrato di non saperne un accidente della vita dei blogger... vorrei proprio sapere chi è questa persona...
C'è molta più passione nei blogger che in molti professionisti!
Un abbraccio

Lilly ha detto...

Ma sai perche tutto questo? Perche si sentono minaciati da una/uno che ha anche un lavoro, che mentre culla il bimbo in bracio gira il cucchiaio nel ragu(si, fiera di ametterlo) e che fotografiamo anche quello che faciamo, abbimo anche il tempo di scrivere, quindi condividere le nostre passioni.Ah, si.E lo faciamo senza essere pagati.
Ah, si tremate!

Proud to be a foodblogger!

Valentina ha detto...

Mah, io scivo da poco sul blog, da così poco che fatico ancora a definirmi"blogger", ma in questi mesi ho capito che prima di tutto è una passione quella per la cucina, il blog è un mezzo per esprimerci e, per come la vedo io, per condividere con altre persone quello che facciamo e sperimentiamo. C'è impegno e tanta soddisfazione...se quel signore non concorda, pazienza, può benissimo non leggere i blog e affifarsi ad altri mezzi no? Senzo dubbio non interattivi...
Un saluto!!

BARBARA ha detto...

Solo un piccolo pensiero...c'è davvero tanta ignoranza in giro.

Ambra ha detto...

Certi commenti mi fanno solo ridere...non riesco a prendere sul serio tali ciofecate partorite così nella più totale ignoranza tra l'altro mi sento di dire che nel "nostro" mondo c'è posto per tutti e con il nostro operato non togliamo niente a nessuno...per cui chi ci ama ci segua no?? Un bacio grande tesoro!!

Luca and Sabrina ha detto...

Siamo d'accordo con il tuo sfogo, prima di sparare a zero sulla categoria dei bloggers, facendo per di più di tutta l'erba un fascio, bisognerebbe cercare di conoscere meglio il mondo di cui si sta parlando, perchè uscirsene con "i bloggers non fanno una cippa tutto il giorno", oltre al resto, a me fa davvero ridere e qui mi viene da dire che siamo a livelli molto bassi, ben sotto al terra a terra. Sai cosa? C'è troppa facilità nel volere giudicare tutto e tutti, quindi ti dirò che tante critiche così vuote sinceramente lasciano il tempo che trovano e non dovrebbero nemmeno sfiorarci!
Bacioni
Sabrina&Luca

dauly ha detto...

ahahahah...scusa, non rido di te, ma è la stessa risata che mi sono fatta quando ho letto su fb di queste simpatiche affermazioni!
venissero a casa mia a vedere chi fa una cippa lippa tutto il giorno...ahahahah!!
lascia fare cara, di gente che deve dare aria ai denti ce n'è tanta in giro!

fantasie ha detto...

Me lo sento dire spesso da gente che fa molto meno di me, speeso che neanche lavora e magari ha solo un figlio... ma a me non importa dell'opinione stupida di queste persone stupide! Chi lo fa, sa cosa ci sta dietro... e, in ogni caso, il lavoro che facciamo torna utile a tantissime persone e tanto basta!
Il tuo dolce lo faccio spesso per riciclare avanzi ed è veramente buonissimo!!! Però la tua foto è davvero bella, se vedessi quelle che ho pubblicato io, quando l'ho fatto... chiunque si sarebbe rifiutato di mangiarlo e invece è di una goduria assoluta!

Rossella ha detto...

Ciao ! Non capisco molto perchè non ho notato tanta sfacciata superiorità. Certo che c'è passione in quello che fai e si nota ! Un abbraccione !

Myriam ha detto...

la gente che critica per il puro gusto di farlo non l'ho mai sopportata, nella vita così come sul web.

il pudding sembra delizioso!

Erica ha detto...

Le tue sono parole più che giuste.
Concordo con te sul fatto che dietro un blog c'è molta passione e lavoro.. e come me credo tutti coloro che hanno un blog, anche non di cucina.
e... "terra terra" è il vocabolo, anzi i vocabili :) giusti!

arabafelice ha detto...

Alice, qualcuno con un cervello di gran lunga migliore del mio ha scritto " non ti curar di loro, ma guarda e passa".
Mi sembra mooooolto appropriato ;-)

Arstcrylique ha detto...

Dove c'è fantasia, bellezza e amore c'è sempre chi è pronto a cercare di distruggere.
Spesso mi scervello per cercare le ragioni, ma credo che l'unica vera ragione sia la pochezza di queste persone, null'altro.
Bel post, Alice.

Sara Ottavia

Nepitella ha detto...

Tesoro mio, ma chi, chi ti ha fatto tanto arrabbiare??? Essere un food blogger non è solo un gioco ma lo sviluppo di una passione, un impegno, un qualcosa per cui si cerca sempre di migliorare (almeno io la penso così). Dico io noi non abbiamo niente da fare??? e allora tutti quelli che anno altri hobby, pure impiegano del tempo no?? magari poter dedicare più tempo a cucinare e fotografare. Lascia perdere non vale la pena. Tu continua così e ignora! Un abbraccio forte, forte

ps ottimo il tuo dolce, come sempre d'altronde :)

Alessandra ha detto...

Ciao Alice, arrivo qua da FB. Avevo visto in diverse bacheche questa frase e allora ho capito di essermi persa qualcosa. Oggi ho letto il tuo post e non posso che essere daccordo con ogni singola tua parola. Proprio l'altro giorno ho avuto anche io a che "fare" con attacchi da chi purtroppo nasce e trova soddisfazione solo in questo. I motivi per cui "qualcuno" si diverta in questo meschino modo possono essere tanti e vari, ma non importa identificarli, conta solo una cosa ben più importante: siamo una realtà, una realtà che, ormai, è sempre in crescendo, una realtà che risponde a diverse azioni di marketing da parte di molte aziende...Magari non io nello specifico, ma se do uno sguardo in giro, tante e tante foodblogger espongono diversi marchi nel loro spazio. Per non parlare delle riviste. Insomma la lista è lunga. Ovvio che ognuno di noi che ha dato vita alla propria cucina virtuale l'ha fatto per condividere una passione, nessuno si sarebbe mai aspettato, qualche anno fa tutto questo movimento. Spero di essermi spiegata e di non avere detto eresie. Per il resto, hai fatto bene a esprimere il tuo disappunto, ma non te la prendere più di tanto. Un bacione Ale.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro chi ti ha attaccato è un emerito cretino frustrato che nn sa come passare Lui/Lei il tempo ed attacca i blogger sapessi quanti ne ho avuti io di attacchi ma ci passo sopra perche so quanta passione e quanto amore ci metto in quello che faccio tra mille cose da fare tra figli famiglia casa ecc.....questo piccolo angolo tutto nostro nn puo essere considerato uno spazio vuoto anzi e ricchissimo di emozioni e contenuti e questa tua proposta è la dimostrazione di quanto sia bello passare da te trovare dele idee golose da cui ispirarsi ed infatti mi ispira e come questo dolce e poi è arrivato il momento di usare quel panettone rinsecchito!!!!bacioni forte imma

Yaya ha detto...

Ciao Alice, anche io arrivo qui da facebook..
Io direi che non mi sono mai imbattuta in questo genere di critiche ancora, ma saprei assolutamente cosa rispondere a queste "personcine".. come hai fatto tu!
Davvero non capisco che caspita vogliano da noi, ma che ci lasciassero perdere visto che non siamo professionali e non capiamo niente no??? Che non entrassero nei nostri blog, mica stiamo qui ad insegnare niente a nessuno o sbaglio??
E' una passione, una scelta di condivisione, anzi io ho imparato un sacco di cose da quando ho iniziato.. e non mi ritengo una maestra, tutt'altro, ma è proprio frequentando altri blog che "assimilo" e imparo cose nuove, è attraverso i blog che ho avuto la possibilità di "conoscere" tante persone meravigliose che mi hanno anche aiutata a superare un periodo non proprio dei migliori.. e allora..
PROUD TO BE A BLOGGER!!

Alice ha detto...

Mi è un po' difficile rispondere a tutte voi perchè siete state davvero calorose e comprensive.
Ho voluto fare questo post per un sentimento generale che vagava in me da una decina di giorni e per più di un motivo. Non me la sento di fare nomi anche perchè verrebbe fuori un caos assurdo :D

Vi voglio bene!

Anima di blogger :')

Max ha detto...

Un problema e una considerazione che mi sto ponendo a un pò di tempo...ciao.

Sarah B. ha detto...

Di gente che ha sempre qualcosa da (ri)dire, soprattutto se c'è da criticare, purtroppo è pieno il mondo.
Di solito quelli che qualcosa sanno fare tacciono e ci si mettono d'impegno... Devo aggiungere altro?
Un bacio trésor (sempre più brava sempre più golosi i tuoi post) :*

terry ha detto...

Uno sfo go che approvo...parole che condivido!!! :)
anche io coem te tenderei ad esser ingenua per certe cose... ma l'ignoranza e l'invidia della gente non smettono mao di stupirimi!!!

Venendo al dolce...l'adoro... adoro i bread pudding... io ne feci uno con la colomba
http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/04/06/la-mia-colomba-prende-il-volo/

provo questo tuo e di Nigella! :)
baci baci

Cey ha detto...

Grandissimo post e grandissima ignoranza di chi non pensa che dietro a una ricetta ci sia sempre una persona che ci si è impegnata, ci ha messo il cuore, l'umiltà e la testa e che solo per questo almeno un po' di rispetto lo meriterebbe =)
Fierissima di essere una, anche se ancora inesperta, foodblogger e di conoscerne in gamba come te =)

Da & Mer ha detto...

Es delicioso!! una receta fantastica!

Saludos Da y Mer

Iva ha detto...

Ciao Alice, da un po' di tempo seguo il tuo blog e devo dirti che mi piace tantissimo! Io sono un chef di cucina da piu di 15 anni, mi ritengo una professionista, ho vero piacere di trovare le persone come te che hanno un vero piacere di cucinare e preparare le cose belle fatte con amore, lascia perdere la gente ignorante! Continua cosi, sei molto brava!!! La vera cucina è fatta con amore, chi non apprezza il lavoro degli altri non merita attenzione.Nonostante tutte le qualifiche professionali e l'esperienza io trovo grande ispirazione nel leggere i foodblog, ne possiedo uno anche io, è proprio bello e divertente! Il tuo blog è speciale, leggo tutte le ricette volentieri! Saluti Iva (cuoca personale di famiglia Reale Di Savoia)

lerocherhotel ha detto...

Probabilmente chi dice tutto ciò non ha un blog e non sa quanto lavoro e quanta passione ci sono dietro!
Comunque, splendido il tuo lavoro! Bellissimo il blog! Sei davvero una pasticcera mooooolto fashion!!

la Susina ha detto...

a me forse è andata peggio, ultimamente un'utente anonimo mi ha anche dato dell'idiota e dell'ipocrita oltre a dirmi che come blogger non valgo niente .. ma dimmi te, poi siamo noi che non abbiamo niente da fare ....

Carolina ha detto...

Ah bè...
Ma pensa! Francamente, questa mi mancava...

Milen@ ha detto...

Criticare senza conoscere una realtà che si presenta variegata e sostanzialmante mossa da passione, impegno e serietà, è indice di grande superficialità!
Chi critica si autoaccusa e svela una non conoscenza del fenomeno (per altro in espansione)!

Hai fatto bene a parlarne e rendere pubblica la cosa, perchè questa tipologia di persone vive nell'ombra ed ha paura di uscire allo scoperto!

Mi spiace solo che il pudding di panettone sia stato messo in secondo piano dalla polemica ....

Taty ha detto...

Bello questo pudding..e condivido lo sfogo ^_^

Acquolina ha detto...

sono solidale con te, come tutti noi, questo è uno spazio libero, libera io di scrivere e tu di leggere o non leggere, se non ti piace puoi anche non fermarti, siamo tutti appassionati che lavorano gratis. Non ti arrabbiare, tra di noi ci capiamo.
Bellissima ricetta, anch'io ho riciclato il panettone nell'ultimo post.
Baci!
Francesca

Luciana ha detto...

Ma che ti scusi, hai fatto benissimo, io non so proprio come si permette certa gente!!! sarà la gelosia??? non capisco, anzi se mai è il contrario, molti bloggers sono anche genitori e lavoratori, e bisognerebbe dargli un premio per il modo con cui riescono a gestire il tutto egregiamente!!!! Comunque io non mi sento per nulla offesa da queste affermazioni, anzi mi dà una spinta maggiore per continuare a pubblicare sul mio blog...cambiando discorso, mi piace molto la tua ricetta, è un ottimo spunto!!! bacioni

flo ha detto...

Alèèèèèè qualcun altro che l'ha scritta questa cosa!
Ho iniziato il mio blog, per poi lasciarlo un paio di volte, 3 anni fa come diario di cucina. E frequentando la blogsfera mi sono accorta di quanto arrivismo, pregiudizio, e giudizio, nel senso che giudicano, ci sia.
E anche quanta ingratitudine...ne vogliamo parlare?
Le cose si fanno col cuore ma sentirsi dir di no solo perchè + famose......
Cmq bellissimo il tuo blog. Ti seguivo su twitter ma non ero mai etrata :)
buon pomeriggio
flo di farmaflo

Fabiana ha detto...

solo una certezza... chi parla così non ha la più pallida idea di cosa vuol dire avere una passione e la fortuna di poterla condividere con chi ci crede... e in più non avrà mai la fortuna di conoscere delle persone meravigliose... un bacio

merendasinoira ha detto...

Ciao!
Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

thecookandtheguitarist ha detto...

me l'ero persa questa ricetta! bellissima!

raybanoutlet001 ha detto...

michael kors handbags
michael kors outlet
cheap nhl jerseys
michael kors handbags
the north face
nike store
basketball shoes
cheap basketball shoes
oakley sunglasses
nike huarache trainers

Unknown ha detto...

michael kors outlet
hugo boss
ferragamo shoes
michael kors outlet
cheap nhl jerseys
chargers jerseys
detroit lions jerseys
nike air force 1
yeezy boost 350 black
cheap michael kors handbags
20170315

chenmeinv0 ha detto...

polo ralph lauren shirts
kobe 10 shoes
prada outlet
adidas nmd r1
coach outlet store online
adidas yeezy boost 350 v2
kate spade handbags
burberry scarf
christian louboutin sale
nike air max 2017
hzx20170522

Related Posts with Thumbnails