29 novembre 2012

Doppiamente felice


bread1

Ieri, 7.30 circa della sera, metropolitana (tanto per cambiare).
Salgo le scale un po' affannata (scamorza dentro), la mantella mi impiccia, la borsa pure, l'ombrello è ingombrante e fradicio, sono al telefono e davanti a me si schiera uno squadrone di controllori che cercano di stanare i trasgressori che non vogliono pagare il biglietto interurbano.
Grazie al cielo ho la coscienza a posto, ma un solerte dipendente ATM mi blocca comunque parandosi davanti, pensando forse che io stia fingendo di telefonare per sfuggire all'ispezione.

"Si fermi qui" mi intima. 
"Arrivo arrivo" rispondo io, spegnendo il cellulare.
"Buonasera signorina" ammicca lui con il tono del "vedrai che bella multa ti appioppo". Poi nota la mano sinistra reggere la borsa mentre con la destra rovisto alla ricerca dell'abbonamento. "...o forse devo dire Signora".
Sorrido smagliante "in realtà, Signora".

Lui mi fa andare via senza neanche controllare l'abbonamento, liquidandomi con un semplice e sorridente "Arrivederci Signora".

E mi lascia così, doppiamente felice: non solo ho finalmente e ufficialmente dichiarato a qualche estraneo di essere sposata, ma mi sono anche gratificata con un "signorina" che, lasciatemi illudere, mi fa sempre sentire una ventenne.

bread2

BANANA BREAD SEMI-INTEGRALE CON NOCI

E' un dolce-non-dolce. Il relativamente basso contenuto di zucchero (che a mio parere può essere aumentato tranquillamente) e il gusto della farina integrale rendono il dolce perfetto per la colazione o per un brunch ;)
Insomma, doppiamente buono!

Ingredienti per uno stampo tipo plumcake (ispirato al cake ai frutti rossi in questo libro)

100g farina integrale
100g farina 00
1 uovo
2 banane molto mature
125g zucchero di canna (o il muscovado)
80g burro fuso
125ml yogurt bianco
100g di noci (peso sgusciato)
mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di cannella

Setacciare le farine con il lievito e la cannella.
Sbucciare le banane e schiacciarle bene con una forchetta fino a ridurle in crema.
Montare zucchero e uovo, poi aggiungere la banana mescolando lentamente per amalgamare.
Aggiungere lentamente le farine, poi lo yogurt e infine il burro fuso e raffreddato.
Infine, incorporare le noci spezzettate.
Versare in uno stampo imburrato e infarinato e cuocere a 180° per circa 50 minuti.
Far raffreddare prima di sfornare.


26 novembre 2012

A volte ritornano


pie2
Sì, il titolo è forse un po' epico, a tratti tragicomico. Della serie: chi non muore si rivede.
L'ultimo post risale a 9 mesi fa...praticamente una gestazione. Panciotta da ingorda a parte, giuro che non ho sfornato niente che non fossero dolci, ma in fondo neanche più di tanti.
Di acqua sotto i ponti ne è passata davvero tanta e posso dire che questo anno ha segnato una piccola svolta per me.
La faccio breve? Ho compiuto 30 anni (mi sento una portatrice di trentennaggine come mi avessero bollata con la lettera scarlatta: i ragazzini che schiamazzano in metro cominciano ufficialmente ad irritarmi e la gente mi chiama Signora...), mi sono sposata (e dici niente! Ma alla fine che cambia? Ancora non ho capito. Ah sì, la gente è ancora più motivata nel chiamarmi Signora) e ho fatto uno stupendo viaggio di nozze negli Stati Uniti, al cui ritorno è seguita l'adozione di due pelosini amorosissimi, ovvero i nostri due micini Cookie e Pepe (prove tecniche di maternità).

In tutto questo parapiglia i mesi sono volati, ma chi li ha visti proprio? Tre mesi fa infiocchettavo bomboniere e ora penso ai regali di Natale.
La cucina si è un po' sentita abbandonata (me l'ha confessato); vuoi la dieta, vuoi il corri-corri organizzativo prematrimoniale, non ho combinato una cippa.
Ma ora vedo di rimettermi in riga, perchè, diciamocelo, cominciavo a fare la muffa.
Ed esiste un modo migliore di ricominciare se non con una torta di mele? E che torta di mele, niente meno che la apple pie, ma con il mio solito tocco. Chè, si sa, le cose "normali" mi annoiano sempre.

pie3

APPLE PIE. Quella che piace a me.

Ingredienti per uno stampo da 20 cm

Per la brisèe (ricetta di Martha Stewart):
325g farina 00
225g burro freddo a tocchetti
1 cucchiaino sale fino
1 cucchiaino zucchero
acqua fredda, da 50 a 75ml a seconda dell'assorbenza della farina

Per il ripieno:
4 mele golden mature
il succo e la scorza di mezzo limone
100g zucchero
50g pinoli
50g mirtilli rossi essiccati
1 cucchiaino di amido di mais
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere
un goccio di brandy (facoltativo)


pie1

Preparare la brisèe nel mixer, mescolando tutto molto velocemente fino ad ottenere un impasto  omogeneo.
Dividere in due panetti uguali e riporre in frigo.
Mescolare lo zucchero con la maizena e le spezie, aggiungere la scorza e il succo di limone e mescolare bene.
Ammollare in acqua calda i mirtilli (con eventualmente un po' di brandy), sbucciare e tagliare le mele a fette sottili circa 2mm, aggiungendole a mano a mano allo zucchero+limone.
Aggiungere infine i pinoli e i mirtilli rossi, dopo averli scolati e asciugati.
Stendere uno dei panetti di brisèe ad uno spessore di 3/5 mm massimo, coprendo tutto il fondo della teglia.
Bucarherellare il fondo con una forchetta e versare il ripieno livellandolo bene.
Coprire con un altro strato di brisèe stesa, praticare delle piccole incisioni per la fuoriuscita di vapore e spennellare con uovo (o latte) e zucchero.
Rimettere in frigo almeno 30 min.
Scaldare il forno a 220° statico e infornare nella parte bassa per 20 minuti, Abbassare poi a 180° e continuare la cottura per altri 45 minuti, controllando il colore della crosta.

pie4

Related Posts with Thumbnails